Alessio Cazzoneametà: “perchè iniziare con l’analogico?”

scrivi a fakephotographer

riporto paro paro dalla mia casella di posta l’email di alessio cazzoneametà… sperando per lui che il suo nome sia falso…(ce lo dirà lui nei commenti)

Ciao Fake,Scrivo qui perchè sul sito mi vede il commento come già inserito…boh…pienamente d’accordo con la tua filosofia sul “da dove comincio” e “come comincio”…anche io sono uno di quei cazzoni che si sarebbe rivolto a un centro commerciale per iniziare a capire cosa è una reflex…forse lo sono un pò meno visto che prima di acquistare sono uno a cui piace informarsi e soprattutto avere un minimo di teoria in testa per sapere cosa fare con la reflex…Dopo videocorsi online e siti specializzati posso dire di aver avuto piu’ nozioni nei tuoi 4 articoli che in tutte le pagine visitate messe insieme, ironico, irriverente, divertente e soprattutto immensamente chiaro nei concetti.Però ti dico che cominciare “oggi” con una analogica, e spendere soldi “ok, di meno che buttarli a occhi chiusi su una digitale” per avere il risultato iniziale (quasi sicuramente pessimo) con le stampe a distanza di tempo dallo scatto non mi sembra il massimo. Potresti semmai consigliarmi una reflex digitale, magari anche datata per iniziare come si deve…Mi raccomando, non abbandonarci…ho appena effettuato un bonifico a tuo favore…

SalutiAlessio Cazzoneametà

ciao alessio, grazie per il contatto e scusami per il ritardo della mia risposta, ma pure io devo campà.

premetto che non sei stato l’unico a pormi un quesito del genere e su questo tema, ma rispetto a chi mi ha riempito di merda e criticato per come scrivo, almeno tu, anche se hai finto secondo me mi hai fatto complimenti, quindi pubblicando questa tua email, ne approfitto anche per rispondere agli altri.

esordisco col dirti che il tuo testo presenta 3 criticità, che vado a elencarti e denuclearti in ordine di importanza(mi do un tono con termini forbiti così non mi danno dell’ignorante in privato):

  1. il tuo bonifico non è arrivato! vedi come devi fare…aspetto ancora un giorno, poi vengo a cercarti sotto casa! …che qui a passare dal ridere al piangere ci si mette un attimo!
  2. “oggi” non vale la pena iniziare con la pellicola. ma anche no! vorrei che tu riflettessi su una cosa, la fotografia è arte? come lo è la scultura e la pittura… perchè se inizi a fare il pittore o lo scultore inizi dalle basi, facendo la gavetta, facendo il garzone di bottega e invece con la fotografia vuoi diventare subito carier bresson? hai scritto il tuo messaggio qualche tempo fa, quando ancora non c’erano i due capitoli compreso quello su mcguiver, se leggi bene, il senso di usare la pellicola c’è e ccome, in quanto il digitale non ti permette di eseguire certi passaggi che sono si fastidiosi e lunghi, ma propedeutici ad imparare… è qui che casca l’asino, vuoi imparare o scimmiottare  la professione del fotografo? il metodo analogico ha uno scopo ben preciso, e cioè imparare la fotografia, e fotografia non è sinonimo di macchina fotografica, ma la fotocamera è solo uno strumento, oggi i produttori e i megastore vi stanno facendo concentrare sulla fotocamera, io voglio che focalizziate tutte le vostre energie sulla fotografia… tu non devi imparare ad usare una fotocamera, amaggior ragione oggi che le fotocamere scattano anche senza di te, ma devi imparare a fare le fotografie. quello che tu mi chiedi è: “perchè se lo scopo del corso di matematica è imparare a risolvere equazioni non facciamo direttamente quelle senza perdere tempo con le 4 operazioni o le frazioni?”….. e se nell’equazione ti trovi difronte a una moltiplicazione che fai? ti spari? andare avanti e lasciarsi alle spalle diverse lacune non ti permette di essere più bravo, perchè vuoi o non vuoi se non le colmi certe lacune vengono sempre a galla e ti tomenteranno sempre come  una cartella di equitalia che hai ricevuto e non hai aperto per non dispiacerti…
    ma oggi fanno tutti così? e chi se ne frega? col digitale sono aumentati esponensialmente sia i fotografi che le macchine fotografiche non chè le fotografie che gironzolano per il web… ma è anche vero che sono aumentate esponenzialmente anche il numero di fotografie di merda, insificanti e inguardabili… se ci fai caso, quei pochi fotografi che si distinguono, sono tutti vecchi bacucchi che hanno iniziato con la pellicola e “conoscono il mestiere”…
    l’allenamento serve a questo, perchè un pugile alza 200kg sulla panca? quando mai sul ring dovrà sollevare tale peso? perchè fa tutti quei km di corsa? dove cazzo deve andare il ring è circa 30m quadrati… perchè saltano col corda? mica è salto in alto… un motivo ci sarà… rocky acchiappava le galline!!! ma mica è un combattimento di galli!! (forse perchè combatteva contro aPOLLO creed)…eppure c’ha vinto un titolo così…e tu lo vuoi vincere il titolo???  i tuo titolo è acquisire la tecnica di base…e questo è il metodo migliore… tutti che cercate la scorciatoia e la via più semplice… nessun grande uomo che abbia mai raggiunto grandi traguardi lo ha fatto usando scorciatoie… mafiosi e politici a parte… l’allenamento serve proprio a questo, esasperare certi concetti e certi passaggi, in modo da apprenderli fino al punto di affrontarli e risolverli quasi inconsiamente…
    leggi il capitolo sulla MaF, tutti si fanno tante pippe con la AF delle reflex fulminee per fotografare soggetti in  movimento… sai quanta gente mi dice che ha problemi a mettere a fuoco con l’af di fotocamere digitali da millemila euro i propri figli? io con la fotocamera analogica ho fotografato la formula 1 e tu non riesci a fotografare i tuoi figli con la canon 1dx? se tu sei così pigro, e i tuoi figli sono così veloci, non devi preoccuparti dell’AF della tua reflex, ma delle corna che hai in testa perchè tua moglie ti ha tradito con qualche quattrocentista giamaicano…
    tutto quello che fanno le digitali, può farlo una fotocamera a pellicola, se ci riesci con una fotocamera a pellicola, ci riesci anche con la digitale, altrimenti dovrai solo sperare di non fotografare situazioni difficili…ergo, farai sempre e solo fotografie di merda!.
    l’analogico è uno strumento che ti costringe a pensare! e pensare fa la differenza.
    poi con l’analogico io ancora ci campo…tu quanti soldi ci fai con il digitale?
    e poi permettimi di farti una tirata d’orecchie, ma io sono il professore, tu l’alunno e tu dici a me che lezione fare??? ti saresti mai sognato di andare dal tuo maestro delle elementari a dirgli: “a professò… facciamo la seconda guerra mondiale che a me la preistoria m’annoia…”
    questi giovani d’oggi non hanno più rispetto per nessuno!
  3. che reflex mi consigli? nessuna! ma allora non hai letto nemmeno il primo capitolo… come faccio a sapere che macchina fotografica fa al caso tuo senza sapere nulla di te e senza sapere quale genere fotografico preferisci? come fai a seguire il corso con una digitale… sei destinato a fare foto mediocri per tutta la vita. mi spiace per te… e pensare che con 30 euro potevi diventare un grande fotografo!

fake photographer