dimmi che fotocamera hai e ti dirò chi sei….

dimmi che fotocamera hai e ti dirò chi sei(il nero sono io e il rosso sei tu)

stamattina come tutte le mattine dopo una breve visitina al mio sito preferito (youporn) facendo un giro di qua e (indovina un pò?) di là….mi sono imbattuto in queto articolo:

http://www.thephoblographer.com/2016/04/06/francesco-nacchias-artistic-interpretation-food-photography/#more-86763

e qui è evidente che io ho sempre ragione!

faccio una premessa prima di tornare all’articolo:
anche petapixel sta facendo le pulci a sony mirrorless sostenendo le mie stesse tesi che mi hanno fatto meritare l’appellativo di troll e odiatore sony… solo che io ci sono arrivato 5 anni prima, e probabilmente petapixel ha preso questa piega quando non è arrivato più il bonifico di sony…
e qui che mi è venuta in mente di creare questa nuova rubrica: “fakephotographer ha sempre ragione!”

torno all’articolo…
in questo articolo viene fuori la mia teoria.
e cioè che tutto si può fare con tutto… che le fotocamere moderne (tutte) garantiscono uno standard qualitativo di tutto rispetto, la migliore fotocamera del mondo e la più economica garantiscono entrambe un file usabilissimo sia professionalmente che amatorialmente, basta saperle usare.

questo ragazzo nelle sue foto (italiano per altro e per questo le ho guardate) usa una pidocchiosissima canon 1200d, e…… e si vede!

se guardo tutte le foto, non posso non notare tantissimi errori, ma nessuno riferito alla qualità del file (io non le ingrandisco, valuto il contenuto del quadro, non chiamo CSI MIAMI per analizzare la tela o il pennello) ma ho notato tanti errori nella gestione dei colori, delle luci, e della composizione… tutte cose che si imparano con il tempo…

ma allora cosa c’entra la fotocamera?

c’entra! perchè come sostengo da sempre queste entry level sono fotocamere che “impestano” il mondo di pigrizia… sono oggetti che spingono il fotografo a non pensare, a non approfondire “quello che non si vede” cioè il lavoro del fotografo prima di mettere l’occhio nel mirino e scattare…

e partendo da un file sicuramente ottimo di qualsiasi fotocamera, le scelte e le valutazioni delle fotocamere da parte di chi compra, oggi come ai tempi dell’analogico, vanno fatte sul corpo macchina, sulla qualità e sulle capacità operative, dove velocità non è solo l’autofocus, o il buffering, ma anche la predisposizione a metterci le mani sopra e lavorarci comodamente e velocemente…
la fotocamera migliore che puoi comprare è quella che ti permette di concentrarti completamente sul soggetto e sulla composizione, continuando a regolare tutti i parametri ma nel modo più pratico e veloce possibile facendoti quasi scordare di usare una fotocamera… e le ottiche! le ottiche prima di tutto!!